referaty.sk – Všetko čo študent potrebuje
Barbora
Piatok, 4. decembra 2020
Le città nell'economia globale
Dátum pridania: 20.06.2003 Oznámkuj: 12345
Autor referátu: Sika
 
Jazyk: Taliančina Počet slov: 2 284
Referát vhodný pre: Stredná odborná škola Počet A4: 9.1
Priemerná známka: 2.95 Rýchle čítanie: 15m 10s
Pomalé čítanie: 22m 45s
 

Alcune di queste funzioni sono svolte dalle direzioni generali, altre sono acquisite o affidate all’esterno, col risultato di far crescere il complesso di servizi alle imprese.

Le direzioni generali delle imprese e le città
Di solito, per dare ad una città lo status di centro internazionale di affari, si utilizza, come indicatore, la concentrazione delle direzioni generali. La diminuzione delle direzioni generali viene vista come la perdita di tale status. Ma tutto dipende da come si misura l’importanza di una direzione generale: occupazione, volume d’affari sono due degli indicatori. Ma ancora, ci sono imprese a livello nazionale o regionale che non hanno la necessità di ubicare le proprie DG nelle grandi città, o altre che hanno più DG secondarie. Un caso importante di esodo delle DG di questo tipo è quello di New York, negli anni 60-70.
La distribuzione delle DG dipende anche dalla natura del sistema urbano della nazione; dalle differenze di storia economica e tradizioni commerciali; da una particolare e specifica fase economica. Per esempio, mentre New York perdeva DG, Tokio le acquisiva, ma perchè vi era un accentramento delle funzioni principali di comando nel principale centro d’affari del paese legato alla crescente internazionalizzazione dell’economia giapponese. Un fattore che contribuisce ulteriormente allo sviluppo di Tokio è di tipo politico amministrativo: tutte le attività internazionali devono ottenere una serie di approvazioni da parte delle autorità.

Oggi, sebbene le DG siano ancora concentrate in gran numero nelle grandi città, gli schemi odierni sono molto cambiati rispetto a quelli di 20 anni fa: la crescente intensità dei servizi e l’emergere dei servizi alla produzione, che hanno una grande predisposizione a stabilirsi nelle grandi città, fanno in modo che le DG preferiscano insediarsi nei grossi centri internazionali. L’impatto della crisi finanziaria della fine degli anni 80 sulle funzioni delle città globali: New York
New York è stato uno dei primi grossi centri finanziari a subire perdite massicce a causa della crisi economica finanziaria della fine degli anni 80. vi è stato un calo nell’occupazione bancaria, dovuto anche alla grande ristrutturazione del settore che vide molte fusioni tra istituti bancari.
Nel settore dei valori mobiliari, NYC conserva la sua posizione di forza.
Tutt’oggi NYC rimane la capitale bancaria degli USA e, secondo molti studiosi, la crisi della fine degli anni 80 ha rappresentato un utile aggiustamento dopo gli eccessi dei primi anni 80. Oggi l’attività bancaria a NYC è in crescita e sarà importante per il mantenimento della leadership di NY nella finanza mondiale.
 
späť späť   3  |  4  |  5  |   6  |  7    ďalej ďalej
 
Copyright © 1999-2019 News and Media Holding, a.s.
Všetky práva vyhradené. Publikovanie alebo šírenie obsahu je zakázané bez predchádzajúceho súhlasu.