referaty.sk – Všetko čo študent potrebuje
Ondrej, Andrej
Utorok, 30. novembra 2021
Il XX.secolo si apre all'insegna dell'ottimismo
Dátum pridania: 24.06.2002 Oznámkuj: 12345
Autor referátu: Sika
 
Jazyk: Taliančina Počet slov: 840
Referát vhodný pre: Stredná odborná škola Počet A4: 3.3
Priemerná známka: 2.97 Rýchle čítanie: 5m 30s
Pomalé čítanie: 8m 15s
 
Il mutamento del clima intellettuale e culturale verificatosi nel primo decennio del XX secolo è caratterizzato da profonde inquietudini, generate dalla crisi delle illusioni positivistiche, come, per esempio, il diffondersi che sia la scienza che lo sviluppo industriale avrebbero risolto una volta per tutte il problema di un pacifico progresso dell’umanità. Gli anni compresi tra il 1896 ed il 1914 furono caratterizzati soprattutto da una accelerata espansione ed un impetuoso sviluppo; anche paesi rimasti relativamente arretrati entrarono nell’era industriale. È quindi presente un generale ottimismo e una grande fiducia nel progresso, anche se in Europa stanno già maturando alcune tensioni politiche, economiche ed ideologiche dalle quali scaturirà la prima guerra mondiale. Solo i poeti e gli artisti non vivono questo ottimismo e si sentono sempre più estranei ad un mondo che non li capisce, e di cui già intravedono errori e tragedie. Sia nel campo artistico che in quello letterario nascono delle voci che esprimono una consapevolezza della crisi che sta maturando, e soprattutto delle nuove correnti che vogliono vincere la resistenza di tempi cristallizzati e con la coscienza di poter incidere sulla realtà per modificarla.
È in questo periodo che nascono le avanguardie, movimenti artistici e culturali che cercano di svincolarsi dai canoni del decadentismo che continua a dominare la cultura europea di inizio secolo, ma che mettono in luce anche la difficoltà degli intellettuali ad inserirsi nelle vicende storiche, favorendo così ancora di più una sorta di soggettivismo artistico e letterario. Queste correnti artistico-letterarie nascono attorno ad una teorizzazione che in genere viene esposta in uno o più manifesti in cui vengono definiti i fini, le modalità, gli strumenti dell’arte nuova, sempre in polemica con il passato.
Cubismo e astrattismo diventano i rivoluzionari indirizzi dell’arte, ai quali in letteratura si affiancano, contemporaneamente o successivamente, il futurismo, il dadaismo e il surrealismo.
Nel campo artistico, tra il 1908 e il 1909 Pablo Picasso, Marcel Duchamp e George Braque diedero vita al movimento che prese il nome di cubismo.
 
   1  |  2  |  3    ďalej ďalej
 
Copyright © 1999-2019 News and Media Holding, a.s.
Všetky práva vyhradené. Publikovanie alebo šírenie obsahu je zakázané bez predchádzajúceho súhlasu.