referaty.sk – Všetko čo študent potrebuje
Olympia
Piatok, 17. septembra 2021
Pascoli
Dátum pridania: 24.06.2002 Oznámkuj: 12345
Autor referátu: Sika
 
Jazyk: Taliančina Počet slov: 773
Referát vhodný pre: Stredná odborná škola Počet A4: 2.5
Priemerná známka: 2.97 Rýchle čítanie: 4m 10s
Pomalé čítanie: 6m 15s
 

Questa poesia ha un altissimo valore simbolico: è un invito agli uomini ad essere più buoni.

TEMPORALE pag 145
È una lirica in cui è chiara una impressione auditiva e visiva. Non è la descrizione di un temporale ma sembra un quadro dipinto da un pittore impressionista. Il rumore lontano del temporale che si avvicina, e i colori del cielo che sono minacciosi. È una poesia piena di colori e di simboli, pieno di sensazioni visive ( i colori) e auditive (il brontolio del temporale ancora lontano ma che si avvicina.

IL LAMPO pag 147
In questa lirica c’è una impressione visiva. Il lampo che improvvisamente illumina la notte, e la terra sembra come una creatura spaventata, e il cielo pieno di nubi, sembra quasi tagliato e distrutto dalla potenza della tempesta che sta cominciando. Una casa appare per un istante chiaramente illuminata dalla luce del lampo, e sembra un occhio che si apre per un istante e si chiude subito spaventato dalla tempesta.

IL TUONO pag 149
C’è una chiara impressione sonora. Nella notte nera, ecco dopo il lampo il suono forte e cupo del tuono, che spaventa l’uomo, come un bambino che piange spaventato per l’improvviso forte rumore. E poi un altro tuono che sembra quasi sbattere contro qualcosa e rimbalzare. Ed ecco che si sente la voce di una madre che cerca di calmare il bambino spaventato dal temporale, e che lo comincia a cullare.

NELLA NEBBIA pag106 e NEBBIA pag 108
Entrambe le poesie hanno come tema la nebbia. Nella prima (NELLA NEBBIA)il fenomeno naturale della nebbia fa nascere nel poeta una serie di impressioni: la nebbia ha avvolto tutta la valle. Sembra un grande mare, senza spiaggia, senza onde. È una visione che fa nascere anche paura, nel silenzio rotto solo dagli acuti gridi degli uccelli spaventati, dal lamento di un cane, e dal rumore di passi. Il poeta ha l’impressione di vedere qualcuno che cammina nella nebbia, ma poi l’ombra sparisce e restano solo le grida degli uccelli. La poesia simboleggia l’umanità che viene immersa nel mistero della vita.

Nella seconda (NEBBIA) invece di descrivere la nebbia e il paesaggio, è come se il poeta chiamasse la nebbia per nascondere il passato triste ed in particolare il ricordo della morte. Quindi la nebbia deve aiutare il poeta a dimenticare le tristezze del passato e lasciare solo le cose serene che la vita gli può dare per il futuro.
 
späť späť   1  |   2   
 
Copyright © 1999-2019 News and Media Holding, a.s.
Všetky práva vyhradené. Publikovanie alebo šírenie obsahu je zakázané bez predchádzajúceho súhlasu.