referaty.sk – Všetko čo študent potrebuje
Kristián
Sobota, 19. októbra 2019
Pascoli
Dátum pridania: 24.06.2002 Oznámkuj: 12345
Autor referátu: Sika
 
Jazyk: Taliančina Počet slov: 773
Referát vhodný pre: Stredná odborná škola Počet A4: 2.5
Priemerná známka: 2.97 Rýchle čítanie: 4m 10s
Pomalé čítanie: 6m 15s
 
PASCOLI

IL FANCIULLINO pag 81,82
È una prosa, in cui Pascoli chiarisce la sua idea di poeta: per lui infatti un poeta è chi sa ascoltare quella parte della personalità di ogni uomo che rimane fanciulla, e come un fanciullo sa vedere e capire la gioia delle cose che succedono, ma sa anche capire e vedere anche la tristezza, sa fare in modo che la gioia non sia esagerata, ma anche rendere meno doloroso il dolore. LAVANDARE pag 88
È autunno e il paesaggio è triste, grigio, perchè avvolto nella nebbia. C’è un aratro abbandonato in mezzo ad un campo, ci sono delle donne (lavandare) che lavano i panni nell’acqua di un canale, e mentre lavano cantano. Il loro canto è però triste perchè pensano ai loro uomini che sono partiti e ancora non ritornano. Sono abbandonate come è abbandonato l’aratro in mezzo al campo.

NOVEMBRE pag 103
Anche se è novembre, cioè autunno, non c’è la nebbia ma una splendida giornata. Sembra di essere in primavera e si cercano gli alberi in fiore e la natura verde, e addirittura sembra di sentire i suoni e i profumi primaverili. Ma è autunno, non ci sono ne fiori ne colori, gli alberi sono senza foglie e la natura è grigia. Non si sentono gli uccelli cantare ne si vedono volare le rondini. È solo l’estate di San Martino, primi giorni di novembre: pochi giorni di sole e poi verrà nuovamente il tempo brutto, l’inverno.

X AGOSTO pag 120
È la notte di San Lorenzo, quella in cui si vedono le stelle cadenti. Questo è uno spettacolo affascinante per tutti, ma non per il poeta perchè questo giorno è una data molto triste: infatti il padre morì, assassinato mentre tornava a casa dai suoi cari; qualche anno prima proprio il 10 agosto. Ma prima di parlare del suo lutto, racconta di una rondine uccisa mentre ritorna nel suo nido, e di un padre che, come una rondine torna nel nido con un insetto per i rondinini, tornava a casa con le bambole per le sue bambine, ed anche lui veniva ucciso. È un chiaro riferimento al suo lutto personale, alla sua tristezza. Dopo avere rilevato la cattiveria degli uomini, può spiegare il fenomeno delle stelle cadenti: è il cielo che piange per la cattiveria dell’uomo, e piange di luce (le stelle cadenti) perchè si uccidono gli innocenti (la rondine e il padre).
 
   1  |  2    ďalej ďalej
 
Copyright © 1999-2019 News and Media Holding, a.s.
Všetky práva vyhradené. Publikovanie alebo šírenie obsahu je zakázané bez predchádzajúceho súhlasu.