referaty.sk – Všetko čo študent potrebuje
Matúš
Sobota, 21. septembra 2019
Ungaretti - poesia
Dátum pridania: 24.06.2002 Oznámkuj: 12345
Autor referátu: Sika
 
Jazyk: Taliančina Počet slov: 702
Referát vhodný pre: Stredná odborná škola Počet A4: 2.4
Priemerná známka: 2.99 Rýchle čítanie: 4m 0s
Pomalé čítanie: 6m 0s
 
UNGARETTI

FRATELLI
La poesia comincia con una domanda fatta dai soldati di due reggimenti diversi che si incontrano per caso durante la prima guerra mondiale.
Di che reggimento siete, fratelli?
Questa domanda nata per curiosità, contiene la parola fratelli, che è la parola chiave di tutta la poesia. E da questa domanda il poeta comincia a riflettere sul significato della parola fratelli, prima dicendo che è una
Parola tremante nella notte
cioè che in essa c’è la paura per un destino incerto, quello appunto della guerra, poi definendola una
Foglia appena nata
per sottolineare la delicatezza della parola fratelli. Poi la parola fratelli assume un altro significato:
Nell’aria spasimante
mentre si sentono i colpi di cannone, e dentro gli uomini cresce la paura,
involontaria rivolta dell’uomo presente alla sua fragilità
la parola fratelli indica la reazione involontaria degli uomini che capiscono che sono di fronte ad un destino incerto.
Fratelli.
La poesia finisce con la parola chiave che però adesso ha tutti i significati di che il poeta ha sottolineato, cioè paura, tenerezza, reazione involontaria contro il destino incerto della guerra.


SOLDATI
Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie
un soldato è come una foglia che è su un albero in autunno, e che può cadere da un momento all’altro. Il tema di questa poesia è la precarietà della vita dei soldati che sono lontani dai loro familiari e che possono morire da un momento all’altro, e quindi della loro vita che è tenuta da un sottile e fragile legame che si può rompere in ogni momento, così come è sottile e fragile il legame che tiene una foglia ingiallita e quasi secca ad un albero durante il periodo autunnale.

MATTINA
M’illumino d’immenso
Il poeta dichiara la sua improvvisa illuminazione, il momento di intuizione che lo mette in contatto con l’assoluto, eliminando ogni riferimento storico e autobiografico e limitandosi a capire il significato dell’avvenimento.
La presenza del poeta viene colpita da una specie di luce molto forte, che si diffonde e si rispecchia in tutto lo spazio infinito. Così partecipa e vive la sua vita in maniera completa e totale, con sensazioni di benessere e felicità, quasi paradisiache.
 
   1  |  2    ďalej ďalej
 
Copyright © 1999-2019 News and Media Holding, a.s.
Všetky práva vyhradené. Publikovanie alebo šírenie obsahu je zakázané bez predchádzajúceho súhlasu.