referaty.sk – Všetko čo študent potrebuje
Móric
Streda, 22. septembra 2021
Diritto pubblico - concetti fondamentali
Dátum pridania: 12.01.2003 Oznámkuj: 12345
Autor referátu: Sika
 
Jazyk: Taliančina Počet slov: 2 872
Referát vhodný pre: Stredná odborná škola Počet A4: 11.9
Priemerná známka: 2.99 Rýchle čítanie: 19m 50s
Pomalé čítanie: 29m 45s
 

Materiale significa vigente- attuata (non deve essere tutta formale)
- Italia- formale & materiale- reale funzionamento delle leggi (anche se non scritta ma funziona)
- Non tutta la costituzione scritta si attua- gran parte della costituzione italiana si è attuata nel tempo (in ritardo)
- COSTITUZIONE RIGIDA- per essere modificata si segue una procedura di aggravamento- alcune cose non si possono modificare (ad.es.monarchia- repubblica- forma rep.non può essere oggetto di revisione costituzionale; non si torna a forma monarchica)
- COSTITUZIONE FLESSIBILE (statuto albertino)- poteva essere modificata dalle leggi ordinarie
- Con il colpo di stato o la rivoluzione viene a modificare la forma dello stato

PRINCIPI CHE NON POSSONO ESSERE L’OGGETTO DELLA REVISIONE COSTITUZIONALE
1) PRINCIPIO DEMOCRATICO- si fonda su procedimento alla base di volontà (decisioni)
- ad assumere le decisioni, le leggi – deve essere una maggioranza (sono le maggioranze a decidere
2) PRINCIPIO PLURALISTA- pluralismo- tutela delle diverse forme di espressione, libertà di religione, libertà di espressione del pensiero
3) PRINCIPIO SOLIDARISTA- origine nelle dottrine cristiane
- tra le categorie all’interno dell’ordinamento
- nostro stato si fonda su principio di solidarietà
- disparità del reddito
- ricchi solidari con poveri
4) PRINCIPIO PERSONALISTA- comporta la tutela di diritti naturali, che devono essere riconosciuti dallo stato
5) PRINCIPIO DEL LAVORO- ART.1 della Costituzione (pag 505/1)- ‘L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.’- ci possono essere le persone che vivono di redditi che non sono di lavoro
6) PRINCIPIO AUTONOMISTA- decentramento dei poteri amministrativi (attraverso le regioni (anche att.gli enti politici)


STATO MONOCLASSE- borghesia (privileggiata)
STATO PLURICLASSE

LE FONTI DI DIRITTO: ATTO- manifestazione di volontà dello stato
- la fonte di produzione del diritto
FATTO- le fonti sulla produzione
- consuetudini- producono diritto
- non devono essere contro le leggi dello stato


Cittadinanza- nasce con la repubblica (monarchia- sudditanza)
LO STATO DI DIRITTO- si basa sulla divisione dei poteri (potere è rappresentato da più organi)
- si fonda sul principio della separazione dei poteri
- Montesquieu (ma anche altri)- ha teorizzato come primo la divisione dei poteri: LEGISLATIVO, ESECUTIVO, GIUDIZIARIO (Inghilterra- come primi, Magna Carta- divisione dei poteri, riconoscimento di diritti fondamentali)
- 4.potere è il potere POLITICO, la funzione di indirizzo politico (organi costituzionali)
- riconosimento dei diritti fondamentali dei cittadini (tutela dei diritti fondamentali, ma anche dei doveri)
- economia di mercato- diritto di proprietà privata
Ast.40-45 della Costituzione- regolano l’intervento dello stato nell’economia (intervento pubblico)
- principio di legalità- anche poteri devono rispettare la costituzione (stato assoluto- poteri non limitati)

FORME DELLO STATO: stato feudale, assoluto.....stato di polizia—con la Rivoluzione francese si arriva allo stato di diritto, subisce l’evoluzione
- stato di polizia incomincia a tutelare i diritti soggettivi, diritti pubblici; diritti politici vengono riconosciuti solo ad alcuni cittadini (ad.es. ai maschi)
- degenerazione della forma dello stato di diritto (fascismo...)
- trasformazione dello stato di diritto in STATO AUTORITARIO (nazista, Francia- Franco...)
- si arriva allo STATO DI DIRITTO

- Costituzione repubblicana- assemblea costituzionale (repubblicana)ha dato la Costituzione a nostro stato
- Italia - stato di diritto, STATO SOCIALE- tutela i diritti sociali (riconoscimento di diritti fondamentali, anche dei diritti sociali) diritto economico- sociale
- Anche altri stati- Germania...

STATO FASCISTA- si fonda su un partito, proprietà privata; limitazione di diritti fondamentali ad.es.diritti politici, dello sciopero, della espressione del pensiero, anche ‘del proprio pensiero’;
la critica del fascismo viene considerata un reato

STATO COMUNISTA (SOCIALISTA)- ideologia socialista- lo stato si fonda su un partito, Marxismo, nell’economia interviene lo stato- diversa configurazione dei rapporti economici
- proprietà pubblica (abolizione di proprietà privata)
- ‘uguaglianza sostanziale’; parità di condizioni nella titolarità dei diritti di cittadini; parità di condizioni delle persone
- stati satelliti- Europa orientale (Slovacchia!!!)

Le forme dello stato studiano il rapporto fra i GOVERNANTI e i GOVERNATI (fra lo stato e i cittadini)
Stato di diritto (SD)- tutelati i diritti soggettivi
- SD sociale- principio: tutti i cittadini godono degli stessi diritti- Art.3 della Costituzione- è presente l’ideologia socialista- si tutela il principio di uguaglianza
Italia - stato SOLIDARISTA, CATTOLICO (ideologia liberale- democratica), personalismo, solidarismo
- la società non si deve fondare sul conflitto delle classi, ma sulla solidarietà- principio cattolico
- principio solidarista caratterizza Italia
- solidarietà delle regioni più ricche (nord) nei confronti delle regioni più povere (sud)
FORME DI GOVERNO
- governanti e governati
- come sono organizzati i poteri costituzionali- Italia - forma del governo- PARLAMENTARE
- all’interno di una forma del governo- diverse forme (ad. ed.
 
späť späť   2  |  3  |   4  |  5  |  6  |  ďalej ďalej
 
Zdroje: 1)Barbera- Fusaro, Corso di diritto pubblico, Il Mulino, Bologna, 2)Caretti- De Siervo, Istituzioni di diritto pubblico, Giappichelli, Torino, 3)Torrente- Schlesinger, Manuale di diritto privato, Giuffrè editore, Milano (XVI.edizione), 4)Lotito, Montano, Colzi, Cocide civile e leggi complementari, Le Monnier, 5)Costituzione della Repubblica Italiana
Copyright © 1999-2019 News and Media Holding, a.s.
Všetky práva vyhradené. Publikovanie alebo šírenie obsahu je zakázané bez predchádzajúceho súhlasu.